Il canone RAI è una tassa di possesso che grava su chiunque detiene un apparecchio in grado di ricevere il segnale televisivo (quindi anche e non necessariamente una televisione). Si è tenuti a pagare il canone Rai ANCHE se non si ricevono i canali Rai. Questo perchè appunto non si tratta di una tassa “esclusiva” della Tv di Stato, ma di una tassa di possesso. Quindi paghiamo ANCHE per vedere Mediaset e tutti i canali PRIVATI. Ma se la legge è uguale per tutti, il Presidente del Consiglio occupa anche i suoi canali in modo illecito. Infatti, la scelta di bloccare in questo periodo tutti i talk show di approfondimento politico e qualsiasi intervento non compreso nelle tribune politiche previste, doveva essere estesa anche a Mediaset e canali privati simili, per i quali comunque noi cittadini paghiamo una tassa ogni anno . Non è accettabile quindi il comportamento di Berlusconi che illegalmente occupa i programmi di tutte le televisioni con interviste telefoniche in cui fa esplicita campagna elettorale. E’ successo più di una volta. E’ successo in RAI a Unomattina, è successo al TG5 sulla tv di famiglia. E’ bene che la gente sappia anche questo e tragga le opportune conseguenze. Paghiamo per sentire un sacco di bugie e per ascoltare proclami offensivi e ridicoli come la sconfitta del cancro grazie ad una solida maggioranza nei prossimi tre anni. Paghiamo per NON usufruire del servizio pubblico e per sorbirci il suono di una sola campana (quella del Governo) dove come quando pare a loro. Se qualche fan di Silvio obietterà che nella tv privata uno è libero di fare quello che ne ha voglia, allora rispondiamo chiedendo perchè se smettiamo di pagare il canone ci vengono a piombare l’intero televisore oppure a pignorarci l’automobile? Non scalmanatevi a cercare una risposta da azzeccagarbugli. Ve l’ho già detto io all’inizio: perchè il canone è una tassa sul possesso di qualsiasi apparecchio in grado di ricevere il segnale radiotelevisivo (che sia Rai o Mediaset è sempre lo stesso segnale) e NON il pagamento del mero servizio pubblico RAI. Sarà anche aria fritta ma io dal prossimo anno non pagherò più nulla per questo tipo di televisione. Correrò il rischio. E se mi vengono a portar via l’auto userò i mezzi pubblici.

Annunci